sabato 17 maggio 2008

Mentre il popolo si gratta...



Io credo che ci aspettano cinque anni di dura opposizione, purtroppo fuori dal parlamento. Un posto ormai assai lontano dalla democrazia. Le persone con una moralità forte, con un profondo senso della giustizia, non potranno restare inerti nel vedere come questa banda di coscaroli porterà in italia una dittatura tanto morbida quanto devastante per il nostro paese. La gente che ogni giorno svolge onestamente il proprio lavoro e chi ogni giorno ne cerca uno altrettanto onestamente, non potrà restare con le mani in mano, ma dovrà per forza informarsi, informare, organizzarsi e contrastare duramente questa finta classe politica. Fare politica e governare una nazione non vuol dire solamente fingere di seguire il protocollo di una democrazia, bensì attuare concretamente i principi cardine della stessa, mediando interessi di vario genere, cercando di fare il bene del paese. Come può un comitato d'affari permanente, bipartisan e pieno di pregiudicati e in odore di condanna, fare gli interessi di un paese?

martedì 13 maggio 2008

L'uomo che sussurrava ai mafiosi



Fazio si è scusato dell'intervento di Travaglio nella sua trasmissione ("Che tempo che fa" del 10 Maggio) pagata con i nostri soldi. Gli italiani hanno il diritto di sapere chi sono i loro padroni. Gli italiani hanno il diritto di informare altri milioni d'italiani. Fazio e la Rai, non hanno il diritto di essere schiavi del potere con i nostri soldi, che si facciano pagare da coloro a cui leccano il culo. Al potere ci sono due comitati d'affari, la loro holding si chiama "Veltrusconi". Controllano le istituzioni, i magistrati, il presidente della repubblica, l'informazione, tramite le loro torbide relazioni e le loro aziende. Fanno gli interessi delle loro società tramite accordi con banchieri e imprenditori-politici senza scrupoli. Sono essi stessi politici-imprenditori o meglio politici in quanto imprenditori del malaffare. Gli italiani hanno il diritto di essere informati. I giornalisti hanno il diritto e il dovere di informare. Sempre più cittadini stanno scoprendo l'inganno.
Libera informazione in libero Stato.

giovedì 8 maggio 2008

Corrado Guzzanti : BERLUSCONI MERITA RISPETTO !

"Se un dittatore non si mette il cappellone, non spara per aria, non vedete il passo dell'oca fuori dalla finestra, non vi raziona il pane, non lo prendete sul serio, è sempre un buffone, c'è sempre da ridere"